foto decorativa caffè

VDA Caffè
Distributori automatici di caffè, bevande calde, bevande fredde e snack

VDA Caffè a Crescentino (Vercelli) è leader nel territorio per distributori automatici di caffè, bevande calde, bevande fredde e snack per aziende medie, grandi e comunità.

L'offerta si compone di distributori automatici in grado di fornire bevande calde, fredde, snack con soluzioni esclusive o combinate.

  • Bevande calde

    Distributori per caffè, cappuccino, cioccolato, the, tisane, latte e tante varianti delle migliori marche: Lavazza, Vergnano, Ghigo, Deorsola, Covim, Nestlè, Prolait, Ristora...

  • Bevande fredde

    Distributori per bottiglie e lattine, acqua naturale, gassata, bibite e succhi di frutta delle migliori marche.

  • Snack

    Distributori automatici con oltre 150 prodotti a catalogo fra snack, merendine, biscotti, panini e gelati.

Il Caffé, piacere quotidiano...

Molte leggende si sono create intorno ai frutti di una pianta, sconosciuti e magici, come quella del giovane Kaldi, pastore, sempre di buon umore e molto vivace, tale da attirare l'attenzione di un monaco che seguendolo, scopre il suo segreto: passeggiando Kaldi mangiava i chicchi di quella strana pianta e, saltellava…!

Anche l’Arcangelo Gabriele corse in aiuto a Maometto il quale non riusciva a riprendere vigore. Egli gli donò una bevanda intensa e nera, il quale dopo averla bevuta riuscì ad aiutare i suoi discepoli.

Ma il caffè quale storia reale ha nel corso dei secoli?

Fu scoperto dagli Arabi (c.ca VIII secolo in Etiopia). I frutti della pianta, inizialmente, furono usati per infuso, creando la bevanda "qahwa" (cioè a base vegetale). In seguito, nel XV secolo s'iniziò ad essiccare i frutti, poi tostarli, macinarli, così "l'oro nero" fu diffuso nel mondo islamico ove fu apprezzato da tutti.

In Europa i nostri antenati conobbero il caffè a Venezia nel 1615. Grazie ai mercanti e agli ambasciatori, i chicchi raggiunsero Versailles poi Vienna. Nel XIX secolo nacquero "le botteghe del caffè" in tutte le città europee e così, la scura, intensa bevanda entra a far parte della cultura e del gusto, fungendo da elemento di aggregazione per le persone di ogni ceto sociale.

Oggi ci si ritrova, mantenendo l'antica tradizione, a chiacchierare seduti di fronte ad una tazzina fumante di buon caffè.